Il Credo


SIMBOLO ATANASIANO

Ant. Gloria a te, Trinità uguale, unico Dio, prima di tutti i se­coli, ora e sempre (Tempo pa­squale: Alleluia)

1. Chiunque voglia salvarsi* deve anzitutto possedere la fede cattolica.
2. Colui che non la conserva integra ed inviolata* perirà senza dubbio in eterno.
3. La fede cattolica è que­sta:* che veneriamo un unico Dio nella Trinità e la Trinità nell'unità.
4. Senza confondere le per­sone* e senza separare la so­stanza.
5. Una è infatti la persona del Padre, altra quella del Figlio* ed altra quella dello Spirito Santo.
6. Ma Padre, Figlio e Spirito Santo hanno una sola divini­tà,* uguale gloria, coeterna maestà.
7. Quale è il Padre, tale è il Figlio,* tale lo Spirito Santo.
8. Increato il Padre, increato il Figlio,* increato lo Spirito Santo.
9. Immenso il Padre, immen­so il Figlio,* immenso lo Spi­rito Santo.
10. Eterno il Padre, eterno il Figlio,* eterno lo Spirito San­to.
11. E tuttavia non vi sono tre eterni, * ma un solo eterno.
12. Come pure non vi sono tre increati né tre immensi,* ma un solo increato e un solo immenso.
13. Similmente è onnipoten­te il Padre, onnipotente il Fi­glio,* onnipotente lo Spirito Santo.
14. Tuttavia non vi sono tre onnipotenti,* ma un solo on­nipotente.
15. Il Padre è Dio, il Figlio è Dio,* lo Spirito Santo è Dio.
16. E tuttavia non vi sono tre Dei,* ma un solo Dio.
17. Signore è il Padre, Signo­re è il Figlio,* Signore è lo Spirito Santo.
18. E tuttavia non vi sono tre Signori,* ma un solo Signore.
19. Poiché come la verità cri­stiana ci obbliga a confessare che ciascuna persona è singo­larmente Dio e Signore,* così pure la religione cattolica ci proibisce di parlare di tre Dei o Signori.
20. Il Padre non è stato fatto da alcuno:* né creato, né ge­nerato.
21. Il Figlio è dal solo Pa­dre:* non fatto, né creato, ma generato.
22. Lo Spirito Santo è dal Pa­dre e dal Figlio:* non fatto, né creato, né generato, ma da es­si procedente.
23. Vi è dunque un solo Pa­dre, non tre Padri; un solo Fi­glio, non tre Figli, * un solo Spirito Santo, non tre Spiriti Santi.
24. E in questa Trinità non v'è nulla che sia prima o poi, nulla di maggiore o di mino­re:* ma tutte e tre le persone sono l'una all'altra coeterne e coeguali.
25. Cosicché in tutto, come già è stato detto,* va venerata l'unità nella Trinità e la Trini­tà nell'unità.
26. Chi dunque vuole salvar­si, * pensi in tal modo della Trinità.
27. Ma per l'eterna salvezza* è necessario credere fedel­mente anche all'Incarnazio­ne del Signore nostro Gesù Cristo.
28. La retta fede vuole, infat­ti, che crediamo e confessia­mo* che il Signore nostro Gesù Cristo, Figlio di Dio, è Dio e uomo.
29. È Dio, perché generato dalla sostanza del Padre fin dall'eternità;* è uomo, per­ché nato nel tempo dalla so­stanza della madre.
30. Perfetto Dio, perfetto uo­mo:* sussistente dall'anima razionale e dalla carne uma­na.
31. Uguale al Padre nella di­vinità,* inferiore al Padre nel­l'umanità.
32. E tuttavia, benché sia Dio e uomo,* non è duplice ma è un solo Cristo.
33. Uno solo, non per con­versione della divinità in car­ne,* ma per assunzione del­l’umanità in Dio.
34. Totalmente uno, non per confusione di sostanze,* ma per l'unità della persona.
35. Come infatti anima ra­zionale e carne sono un solo uomo,* così Dio e uomo sono un solo Cristo.
36. Che patì per la nostra sal­vezza, discese agli inferi,* il terzo giorno è risuscitato dai morti.
37. È salito al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipo­tente, * e di nuovo verrà a giu­dicare i vivi e i morti.
38. Alla sua venuta tutti gli uomini dovranno risorgere nei loro corpi* e dovranno rendere conto delle proprie azioni.
39. Coloro che avranno fatto il bene andranno alla vita eterna:* coloro, invece, che avranno fatto il male, nel fuo­co eterno.
40. Questa è la fede cattoli­ca,* e non potrà essere salvo se non colui che l'abbraccerà fedelmente e fermamente.
41. Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo.
42. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei se­coli. Amen.

Ant. Gloria a te, Trinità uguale, unico Dio, prima di tutti i se­coli, ora e sempre (Tempo pa­squale: Alleluia).

V. Signore, ascolta la mia preghiera.
R. E il mio grido giunga a te.

V. Il Signore sia con voi.
R. E con il tuo spirito.

PREGHIAMO

Dio onnipotente ed eterno, che hai concesso ai tuoi servi, nella confessione della vera fede, di conoscere la glo­ria della Trinità eterna, e di adorare l'unità nella potenza della maestà, ti chiediamo, per la fermezza di questa stes­sa fede, di essere sempre pro­tetti da ogni avversità. Per il nostro Signore Gesù Cristo tuo Figlio: che vive e regna con te, nell'unità dello Spirito . Santo, per tutti i secoli dei se­coli.

R. Amen.