Padre Giacobbe Elia


P. Giacobbe Elia nasce a Zagarise (Catanzaro). Da piccolo sta male e i suoi genitori lo portano fin al Policlinico di Napoli. La diagnosi è infausta, ma arriva il telegramma di P. Pio, cui erano state chieste preghiere, e P. Giacobbe guarisce. Il testo del telegramma, gelosamente conservato, dice: "P. Pio prega e benedice".

Dopo la Maturità Classica, conseguita al Liceo Galluppi di Catanzaro, si iscrive alla facoltà di Medicina e Chirurgia di Roma.

A Roma avviene la sua conversione. Si sente attratto alla vita francescana, ma conosce il Provinciale passionista, Padre Enrico Serafini, che lo convince: "la nostra spiritualità è francescana" e, dopo soli due giorni e quel solo incontro, lo manda in probandato. Dopo circa quattro mesi viene mandato al noviziato interprovinciale. Dei nove novizi provenienti da tutta Italia, solo cinque arriveranno alla professione perpetua.

Durante gli anni dello studentato, p. Nazareno Fiorucci c.p., superiore della Scala Santa, gli chiede di aiutare e servire gli ammalati tra cui padre Francesco Nerone, p. Lorenzo Del Vecchio e p. Candido Amantini, che lo rende partecipe del suo ministero e lo stimola ad approfondire le materie dei corsi universitari. Con Lui p. Giacobbe stabilirà un legame spirituale fortissimo e al suo illuminato consiglio ricorrerà ogni qualvolta avrà dubbi.

In occasione del 50° di sacerdozio di p. Candido Amantini (13 marzo 1987), sarà p. Giacobbe a far pubblicare dall’Editrice "Casa Mariana" di Frigento (AV) il "MISTERO DI MARIA", già pubblicato anni prima (1971) dalle Edizioni Dehoniane di Napoli. Riteneva, infatti, che non ci fosse migliore regalo per l’anziano Padre del suo stesso libro, nel quale aveva compendiato la sua speculazione teologica e che era stato oggetto delle loro frequenti conversazioni. P. Candido affida a p. Giacobbe anche altri suoi scritti inediti e gli fa dono della sua stola.

A Roma, nella Chiesa di S. Carlo in Vaticano, è ordinato diacono da Mons. Andrei Maria Deskur, che nell’occasione gli fa dono della medaglia ricevuta da Paolo VI il giorno in cui lo aveva elevato Cardinale di Santa Romana Chiesa. A renderlo felice è la presenza di p. Candido, che sebbene malato vuole partecipare.

A Roma, nel Santuario della Scala Santa, il 17 Gennaio 1987 viene ordinato Sacerdote, da Mons. Giovanni Marra, allora vice-gerente della Diocesi di Roma, poi Ordinario Militare per l’Italia e Arcivescovo di Messina.

Il 6 aprile dello stesso anno riceve dal Card. Ugo Poletti - che accoglie volentieri e con affetto la viva e pressante richiesta del venerato P. Candido Amantini - l’incarico di esorcista per la Diocesi di Roma:

Reverendo Padre, sono lieto di accogliere la proposta del Rev. Padre Candido Amantini C.P., avvalorata dal consenso dei suoi superiori, per affidarle il ministero di "esorcista" nella diocesi di Roma, a norma del ca. 1172 del C.I.C., ad nutum del Cardinal vicario.
Ella potrà così affiancare, presso il Santuario della Scala Santa, il venerato Padre Candido Amantini, avvalendosi della sua lunga esperienza e prudenza.
Confidando nella sua valida collaborazione, la ringrazio, la saluto e di cuore la benedico.

Suo Ugo Card. Poletti, vic. Gen.
Roma 6 aprile 1987

P. Giacobbe è il primo sacerdote dopo P. Candido Amantini a ricevere il mandato di esorcista per la Diocesi di Roma.

A gennaio 1988 P. Giacobbe, dopo essersi consigliato con il suo padre spirituale e con Mons. Fagiolo, Segretario della Congregazione per i Religiosi e gli Istituti di Vita Consacrata, decide di lasciare i Passionisti e di seguire un’altra chiamata, già avvertita durante il noviziato.

Egli pur sentendosi estraneo alla vita passionista, aveva fino ad allora perseverato con fedeltà, "unicamente" perché "sentiva" di dover stare vicino al venerato padre Candido Amantini, al quale deve la sua formazione spirituale e la volontà di approfondire con lo studio l’intelligenza della fede.

L’11 gennaio 1992 con fra Ilario Tuccio inizia un’esperienza di vita eremitica a Cittareale (Rieti) presso il Santuario SS. Maria Di Capodacqua (Rieti), che allora versava in uno stato di desolante abbandono. I due eremiti iniziano e portano a termine il restauro del Santuario con le tecniche del 1700.

I lavori furono apprezzati dalle autorità religiose e civili e interessarono anche la stampa. IL TEMPO (giovedì 20 agosto 1998), per es., titolò: "Riportato all’antico splendore il santuario mariano di Capodacqua.

Nel 1998, Mons. Molinari è promosso Arcivescovo di L’Aquila e porta con sé i due eremiti, ai quali aveva chiesto da tempo di dedicarsi anche alla predicazione.

A L’Aquila affida loro parte del monastero di S. Bernardo, che però non soddisfa le loro attese perché ospita due scuole, un conservatorio e l’Associazione di Rugby. Passano così dal silenzio dei monti al chiasso e alla mancanza di riservatezza.

Conoscono casualmente Mons. Ezio Del Grosso, Presidente dell’"Istituto per il Sostentamento del Clero" della Diocesi di Avezzano, e Vicario Giudiziale del Tribunale Ecclesiastico Diocesano, e incoraggiati da lui chiedono a Mons. Lucio Renna, vescovo di Avezzano, un convento per continuare la loro forma di vita. Con Mons. Renna nasce subito un’intesa e una simpatia, anche per l’indiscussa considerazione di cui gode Mons. Del Grosso in tutto l’Abruzzo. Per questo motivo Mons. Renna lo incarica di incontrare Mons. Molinari per raccogliere le informazioni. Questo il suo resoconto:

[Ho parlato] prima telefonicamente e dopo qualche giorno di persona recandomi personalmente nella sede arcivescovile de L’Aquila. Qui mi sono incontrato con l’Arcivescovo Mons. Giuseppe Molinari che mi ha accolto con cordialità concedendomi un’udienza di un’ora […] l’Arcivescovo […] non ha lesinato elogi sulla tua personalità e quella di P. Ilario […] mi ha parlato con termini laudativi del prestigio umano e sacerdotale di cui godete tra i Presbiteri e nel rapporto umano tanto che ti ha dato anche la facoltà dell’Esorcistato.
Mi ha aggiunto di essere dispiaciuto e sofferente del vostro intento a trasferirvi nella Diocesi di Avezzano, ma per rispetto delle decisioni personali non pone ostacoli, nella convinzione di facilitare la realizzazione dei personali desideri e dei progetti pastorali nel migliore dei modi, per la gloria di Dio e il bene delle anime […]

Caro P. Giacobbe,
sarai dunque, membro del nostro presbiterio al più presto e fin d’ora ti auguro un mondo di bene.

Avezzano 16 agosto 2003
Dev.mo Mons. Ezio Del Grosso

Il vescovo sa che presto in Diocesi qualche convento sarà lasciato e spera di affidarlo proprio a P. Giacobbe, cui chiede nel frattempo di seguire una comunità parrocchiale. Intanto però Mons. Renna viene trasferito a San Severo (FG). Prima di spostarsi desidera "premiare" P. Giacobbe e P. Ilario, affidando loro, con il consenso unanime dei consultori, la parrocchia di Ortucchio. P. Giacobbe lo ringrazia ma non accetta, perché questo nuovo impegno non consentirebbe loro di dedicarsi alla predicazione e chiede la parrocchia più piccola libera in quel momento. Mons. Renna, superato lo sconcerto, comprende.

TITOLI DI STUDIO E FORMAZIONE

  • BACCALAUREATO in Filosofia e S. Teologia presso l’Università Antonianum di Roma, con la qualifica di MAGNA CUM LAUDE;
  • LAUREA IN MEDICINA E CHIRURGIA, presso l’Università "La Sapienza" di Roma (110 su 110) con la tesi: "MALATTIE A TRASMISSIONE SESSUALE", Relatore il Chiar.mo Prof. S. Ginanni Corradini;
  • MEDICO;
  • LICENZA IN TEOLOGIA DOGMATICA, presso l’Università Antonianum di Roma con la qualifica SUMMA CUM LAUDE. Tesi: "LA TEOLOGIA SACRAMENTARIA DI NICOLAS CABASILAS". Moderatore il Prof. Yannis Spiteris; Correlatori i Professori Vincenzo Battaglia e Cornelio Del Zotto;
  • CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN BIOETICA - Livello Base - presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, Facoltà di Medicina e Chirurgia "A. Gemelli" - Istituto di Bioetica. Tesi "OMOSESSUALITÀ ASPETTI TERAPEUTICI ED ETICI" (30/30 e Lode).

ATTIVITA’ PROFESSIONALI

  • Rettore del Santuario Diocesano Maria SS di Capodacqua a Cittareale (RI ) dal 1992 al 1998;
  • Restauro completo, insieme a Padre Ilario Tuccio, del Santuario Diocesano di Maria SS di Capodacqua e della casa durante gli anni 1992-1998. Il restauro, costato, è stato completamente opera della Provvidenza e del lavoro operoso dei due frati;
  • Direttore spirituale del Gruppo di Preghiera di P. Pio S. Maria di Quintiliolo a Tivoli dal 1993 al 2003
  • Assistente Spirituale per quasi tre anni dell’ARVAS (Associazione Regionale Volontari di ASSISTENZA SANITARIA) di Tivoli. Si prodiga in maniera generosa e determinante perché l’ARVAS di Tivoli ottenga la Convenzione con la Regione Lazio. L’impegno sarà premiato il 06 novembre 2003 con la Delibera N° 01323. In questo periodo il numero dei volontari si moltiplica, grazie anche alla dedizione e alla sensibilità della Responsabile ARVAS, Sig.ra Lina Santolamazza, con la quale nasce una collaborazione feconda e profonda. Ella, rassegnando le dimissioni per motivi di salute, scrive a P. Giacobbe:

    "Sento il dovere di ringraziarti ulteriormente per tutto quello che hai fatto per noi volontari, assistendoci spiritualmente, sostenendoci e incoraggiandoci nel non facile compito del volontariato ospedaliero che come ben sai va sostenuto costantemente. Per noi sei stato un ottimo sostegno e guida valida. Oggi l’Arvas risente della tua assenza" (Tivoli,16 marzo 2003)
    P. Giacobbe aveva rassegnato le dimissioni a motivo di nuovi impegni affidatigli dal suo vescovo;

  • Nello stresso periodo insegna "FISIOLOGIA" Università di Tor Vergata - Facoltà di Medicina e Chirurgia Corso di Laurea Infermieristica. Ma, per dedicarsi più intensamente alla predicazione, lascia l’insegnamento nonostante l’appello della Direttrice del corso;
  • Rettore del Convento di S. Bernardo a L’Aquila;
  • Restauro del Convento S. Bernardo;
  • Restauro del prezioso organo della Parrocchia di S. Giusta (Sassa-L’Aquila)
  • Restauro della Chiesa "S. Pietro Apostolo", Monumento Nazionale, di Rocca di Botte (AQ). Rifacimento completo del tetto, del bagno e dei locali attigui alla Chiesa per oltre 300.000,00 €
  • Restauro dell’antico organo;
  • Superiore Fraternità Missionaria Mariana;
  • Guida di pellegrinaggi a Lourdes, Fatima, S. Giovanni Rotondo…

ALCUNE ATTIVITA' CULTURALI

  • Presidente Associazione culturale "AB HIMIS" con sede in ROMA e in Abruzzo;
  • CENTRO DI ASCOLTO presso la Parrocchia dei SS Martiri Vitale e Cc Martiri, in via Nazionale, 194 ROMA;
  • RELATORE al Convegno Nazionale "DE SENECTUDE: L’anziano: peso o opportunità?", Roma 11 ottobre 2000, Teatro dei Dioscuri, v. Piacenza 1, in sostituzione del Card. Angelo Comastri. Ass. Convegno organizzato dall’Ass. Sindacale Medici Dirigenti (ASMD). Partecipanti: Presidente Prof. Michele Poerio; Moderatore, Dott. Alberto Clivati, vice Pres. Nazionale CIMO – ASMD; On. Francesco Storace, Pres. Regione Lazio; On. Silvano Moffa, Pres. Provincia di Roma; Prof. Vincenzo Saraceni, Assessore alla Sanità Regione Lazio; Sen. Antonio Tomassini, Resp. Naz. Sanità di F.I.; On. Giulio Conti, Resp. Naz. Sanità di A.N.; Sen. Antonio Monteleone, Vice-Pres. Commissione d’Inchiesta sul SSN; On. Piergiogio Massidda, Vice-Pres Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati; On. Luciano Ciocchetti, Pres. Commissione Servizi Sociali del Comune di Roma-Consigliere Regionale; Prof. Luigi Allegra, Dir. Ist. Malattie App. Respiratorio-Univ. di Milano; Prof. Mauro Cacciafesta, Docente 1 Cl. Med. Univ. La Sapienza - Roma; Prof. Massimo Fini, Primario Geriatra Ospedale S. Raffaele - Roma; prof. Vittorio Daniore, Primario Ginecologo Ospedale – Brescia; Dott. Antonio Mobilia, Dir. Gen. Asl Città di Milano; Dott. Manlio Moretti, Dir. Sanitario Aziendale Roma.
    POMERIGGIO: Moderatore: Dott. Roberto Comazzi, Segr. Prov. CIMO- ASMD Milano; Prof. Erminio Longhini, Pres. Feder-AVO; Dott. Loris Facchinetti, Resp. IMRCCS-OASI-TROINA (EN); Don Ernesto Scirpoli, Consulente Pontificio, Consultore Pontificio Consiglio per la Pastorale della Salute; Dott. Emmanuel Miraglia, Pres. Naz. AIOP; Dott. Giuseppe Delicio, Dir Gen. Fondazione Lotta alla non autosufficienza - LNA; Dott. Stefano Biasioli, Pres. Naz. CIMO- ASMD
  • 23° GIORNATA PER LA VITA (17.01.2003): "Ogni essere umano si affaccia alla storia come soggetto del tutto singolare e irripetibile, come parola detta da Dio" (Messaggio dei Vescovi).
    RELATORE al convegno dei Medici Cattolici Italiani (AMCI): "OLTRE LA PORTA: IL MEDICO RIFLETTE SUL VALORE DELLA VITA". Il convegno è in preparazione dell’incontro con Mons. Elio Sgreccia.
  • Partecipa al Convegno "I PRICIPI CRISTOLOGICI DELL’UNITA' DEL SAPERE", organizzato dall’AZIENDA SANITARIA RM/G (14 luglio 2004), come membro del Comitato Scientifico;
  • RELATORE al convegno "L’INTEGRAZIONE CULTURALE: UNA SFIDA PER L’EUROPA CRISTIANA", nella Sala delle Conferenze della BIBLIOTECA DEL SENATO "Giovanni Spadolini", in Piazza della Minerva 38 (ROMA,16 febbraio 2005).
    Altri relatori: MONS. AGOSTINO MARCHETTO, Arcivescovo Segretario del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti; PROF. VINCENZO BUONOMO, Ordinario di Diritto Internazionale. Il convegno ha goduto del Patrocinio e del contributo della REGIONE LAZIO;
  • RELATORE sul tema "ANTROPOLOGIA DELLA SALUTE" al Convegno organizzato dall’ASDICUT (Associazione per lo Sviluppo della Diagnosi e Cura dei Tumori e delle Malattie della Tiroide), presso “Il Maniero“ di TIVOLI – RM (04 marzo 2005).
    Altri relatori On. GIORGIO SIMEONI, vice Pres. Regione Lazio; Dott. FRANCO SPREMBERG, Primario della divisione di Oncologia dell’Ospedale di Tivoli;
  • RELATORE al convegno "LA PROCREAZIONE ASSISTITA", presso la sala Convegni dell’Istituto Sacro Cuore (AVEZZANO, 7 giugno 2005).
    Altri relatori G. GIBERTINI, Responsabile Nazionale Giovani-Movimento per la Vita; PROF.SSA ELDA FAINELLA, Vice Presidente Confederazione Consultori Cattolici; On. RODOLFO DE LAURENTIIS, Vice Presidente Commissione Agricoltura. Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazioni;
  • RELATORE al Convegno "LA CONDIVISIONE DELLA MALATTIA IN UNA PROSPETTIVA CRISTIANA", presso l’ “ASSOCIAZIONE LAZIALE MOTULESI” (TIVOLI, 16 giugno 2005);
  • RELATORE al Convegno “EUROPA CRISTIANA” nella Sala PIETRO DA CORTONA dei MUSEI CAPITOLINI, Piazza del Campidoglio (ROMA, 01 dicembre 2005).
    Altri relatori: MONS. L. RENNA, vescovo di Avezzano; PROF. VINCENZO BUONUOMO, Ordinario di Diritto Internazionale; P. GIANFRANCO GRIECO, Capo Redattore de L’Osservatore Romano; P. GIULIO CERCHIETTI, Pres. dell’Ass. "Amici del Benin". Il Convegno ha goduto del Patrocinio e del Contributo della REGIONE LAZIO;
  • MODERATORE e RELATORE al Convegno-Dibattito "LA FAMIGLIA E UN PROGETTO PER L’AFRICA" presso l’Istituto Apostole del S. Cuore (ROMA, 21.12.2005).
    Altri relatori: DOTT. ALDO IAQUINTA, Pres, dell’Ass. "Europa Cristiana", e P. GIULIO CERCHIETTI, Pres. Dell’Ass. "Amici del Benin";
  • RELATORE e ORGANIZZATORE del convegno "IL LAICATO CATTOLICO NELLA NUOVA EUROPA" presso il Castello Orsini (AVEZZANO, 28 Gennaio 2006).
    Altri Relatori: On. ROCCO BUTTIGLIONE, Ministro per i Beni e le attività Culturali; PROF G. FALCHI, Ordinario di Diritto Internazionale a Roma; PROF. ANTONINO LUSI, Consigliere Parlamentare in Roma;
  • PRESENTAZIONE in prima nazionale, presso la SALA CONSILIARE del Comune di AVEZZANO (21 Giugno 2006) di "LA CADUTA DEL DIAVOLO" di S. ANSELMO D’AOSTA, curato da P. Dott. GIACOBBE ELIA della F.M.M e dal PROF. G. MARCHETTI, docente di filosofia Teoretica all’ Università di Perugia. Il libro è stato inserito dalla Bompiani nella sua prestigiosa Collana di Filosofia;
  • RELATORE, insieme al magistrato Simona Improta e al penalista, Avv. Giampiero Fagnani, al Convegno "DALLA RESPONSABILITÀ GIURIDICA ALLA RESPONSABILITÀ MORALE NELLA SANITÀ", presso la Sala della Maddalena (MONZA, 19.01.2007). Il Convegno è stato organizzato da "Avis" e "Salute Donna".
  • RELATORE al "CORSO DI FORMAZIONE PERMANENTE" organizzato dalle Associazioni "AB HIMIS", "MPV" e "Nomadelfia" sul tema "ABORTO E CONSEGUENZE PSICHICHE. IL PERDONO PER RINASCERE A VITA NUOVA", presso la Sala Giovanni Paolo II (Roma, 19 febbraio 2007);
  • CONFERENZA E DIBATTITO su "Il MISTERO DEL MALE" presso l’Aula Congressi del Policlinico di Monza. Moderatore: DOTT. ALESSANDRO CAGLIANI (MONZA, 13 aprile 2007);
  • MODERATORE al Convegno e al Dibattito sul tema "IMPEGNO SOCIALE TRA IDEOLOGIE E POLITICA“, presso la Sala Convegni dell’ARSSA (AVEZZANO, 18 Maggio 2007).
    Interventi del Sig. SINDACO DI AVEZZANO, DOTT. ANTONIO FLORIS, e del PROF. ROBERTO DE MATTEI, Vice Presidente del CNR a ROMA. Il Convegno ha goduto del Patrocinio e del Contributo della REGIONE Abruzzo;
  • RELATORE al Convegno "I BAMBINI SOLDATO" promosso da AFRICA RAMBE' con la partecipazione di "AMNESTY INTERNATIONAL", "SAVE THE CHILDREN", "RADIO POPOLARE", "AB HIMIS". MODERATORE CARMEN LASORELLA, giornalista RAI.
    Altri relatori Raffaele Masto, redazione estera di Radio Popolare; Susan Mckay, psicologa, docente presso la Women’s and international Studies dell’Univ. del Wyoming, USA; John B. Onama, doc. di Europrogettazione all’Univ. di Padova; Viviana Valastro, Avv. Advocacy Officer per SAVE the children Italia; Massimo Zaurrini, giornalista professionista; Adriano Zecca, fotografo, giornalista e documentarista.

PUBBLICAZIONI

Giacobbe Elia, L’URLO MUTO, Frigento 1987.

Giacobbe Elia e Giancarlo Marchetti, L’INFLUENZA DEL CUR DEUS HOMO NELLA SOTERIOLOGIA DI NICOLAS CABASILAS, in Cur Deus Homo, Atti del Congresso Anselmiano Internazionale, a cura di Paul Gilbert, Helmut Kohlenberger ed Elmar Salman (Roma 1999), 799-815. (Roma, 21-23 maggio 1998).

Anselmo D’Aosta, LA CADUTA DEL DIAVOLO, a cura di Giacobbe Elia e Giancarlo Marchetti, Bompiani, Milano 2006.

Giacobbe Elia, LE PREGHIERE DEL POPOLO DI DIO, OCD, Roma 2007.

Giacobbe Elia, LE PREGHIERE DELLA TRADIZIONE CRISTIANA, FEDE & CULTURA, VERONA 2009

RECENSIONI

Anselmo D’Aosta, La caduta del Diavolo, Salute Donna, n. 23.

ESPERIENZE INTERNAZIONALI

Permanenza in EIRE 1986, motivi di Studio.

INDIRIZZO

Chiesa di S. Maria Assunta, 67062 MARANO-MAGLIANO DE' Marsi (AQ)

Tel.:

+39 338 3432682

E-mail: pg@frmm.it